Questo sito o gli strumenti da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Leggi qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.

Arredo Giardino - Prezioso Garden

Scritto da Chiara Civitillo 09/05/2018 0 Commenti Idee,Arch. Chiara Civitillo,

Cari amici del blog di Prezioso Casa, sono in pausa e mi godo questo momento di relax al sole. Riconciliatomi con la natura, sotto con l’argomento del giorno: il giardino. Croce e delizia per molti di noi, perennemente in bilico tra il desiderio di godercelo e la prospettiva non proprio piacevole di arredarlo. Il giardino, infatti, richiede cure ma necessita pure di un po’ di buongusto durante la sua edificazione. Ecco, quindi, un paio di suggerimenti utili per valorizzare al meglio l’esterno della propria casa.

 

Niente esagerazioni: Non bisogna essere botanici di professione, né avere il pollice verde per rendere vivo il proprio giardino. La prima regola è: non esagerare. Niente vegetazione selvaggia né troppo rigogliosa. Saranno sufficienti poche piante miste per avere il giusto equilibrio negli spazi.

 

I vasi:

 

I vasi sono di dimensioni e forme variabili. Possono essere in pietra, cemento, coccio o plastica. È importante che siano resistenti e abbinati alla tipologia di pianta o fiori che conterranno. Li potremo collocare tanto a terra quanto su un muretto o su un supporto. All’interno di un vaso grande sarà bene inserire un arbusto o un sempreverde, mentre i vasi rettangolari e tondi saranno utili per piante basse, con ricca fioritura, o quelle grasse.

 

 

 

Sotto con l’arredamento: Dopo aver scelto le piante e i vasi che le conterranno, arrediamo lo spazio. Innanzitutto bisogna scegliere il tavolo e le sedie. In questo caso, puntiamo su: legno, vimini, pietra, ferro oppure plastica. La scelta sarà personale e dettata dal gusto, dal budget e dalla praticità. A proposito di quest’ultimo aspetto, è bene ricordare che legno, vimini e ferro necessitano, a causa dell’esposizione alle intemperie, una maggiore manutenzione. Per quanto riguarda lo stile, invece, ricordiamo che legno e pietra si sposano con uno stile classico ed elegante, mentre il ferro invece, in particolare quello lavorato, dona uno stile più minimalista.

 

Accessori per l’esterno:

 

Dopo aver scelto tavolo e sedute, aggiungiamo una copertura. Una tettoia, un gazebo o magari un ombrellone, ricordando di fare attenzione all'esposizione rispetto al vento e all'ombreggiatura.

 

Per rilassarci scegliamo una sedia sdraio, oppure una chaise longue dove prendere il sole. Per accogliere degnamente gli ospiti possiamo pensare, invece, a un’altalena a dondolo, delle poltrone imbottite per esterni oppure un'amaca moderna. Suggerisco, per questi complementi d’arredo, colori vivaci, come: giallo, arancione, rosso o verde, con richiami su tappezzeria ed eventuali tendaggi.

 

Pranzo estivo:

 

Perché non dilettarsi, durante la bella stagione, ai fornelli? Un barbecue completo di griglia, piastra, pietra e forno per le serate in famiglia o con gli amici è l’ideale per chi si diletta nell'arte culinaria. Per i più piccoli possiamo invece pensare a un'altalena o a una piscina gonfiabile ad acqua bassa.

 

 

 

Chiudiamo in bellezza:

 

Un pavimento in cotto o pietra drenante, in mattoni o in mattoncini, oppure un tappeto di erba. L’illuminazione attraverso: faretti, lampioncini, lanterne, fiammelle (utilissime queste per una cena all’aperto). Inoltre: panchine, muretti, separé, statue.

 

 

Ma pure una piscina, una casetta in legno o una cucina da esterno. Ha un ruolo fondamentale anche la scelta di un’eventuale recinzione rigorosamente in pendant con l’ambiente.

Per stavolta è tutto. Adesso tocca a voi.