Questo sito o gli strumenti da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Leggi qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.

COME DECORARE CON I LIBRI

Scritto da Anna Ferrone 01/03/2017 0 Commenti Idee,Arch. Anna Ferrone,

Tutti gli amanti della cucina hanno la loro biblioteca tematica, fatta da ricettari e riviste specializzate, utilissimi per occasioni particolari, per i pranzi last minute, o semplicemente belli da sfogliare in completo relax per trovare la giusta ispirazione.
Ma possono anche dare un tocco di colore ad angolini poco comodi per vettovaglie e pentolame e quindi armonizzare anche le cucine più piccole. Vediamo qualche sistemazione alternativa:

 

Se la cucina ha un tavolo centrale o un bancone snack, si può sfruttare un lato di questo da attrezzare con delle mensole contenitive. Non troppo profonde, non creano ingombro ma sfruttano lo spazio che sarebbe comunque inutilizzabile per riporvi pentolame (troppo poco profondo) o piatti e bicchieri (troppo delicati per eventuali urti).

 

 

 

Può essere considerato anche decorativo come probabile spazio di risulta:

sottopiano d’appoggio ad esempio:

 

 

O “infracolonne”:

 

 

O anche per colmare il vuoto di un semplice sottoscala:

 

 

Una colonna occupa poco spazio e in maniera compatta permette di stoccare molti volumi. Inoltre può essere spostata qua e là in cucina ed essere di supporto al libro aperto da consultare mentre si sta cucinando.

 

(DNA – CATTELAN)

 

Si possono anche organizzare in modo da fare una divisione tra due ampi spazi, in modo da fare comunque una “pseudochiusura” impreziosita proprio dai nostri amici libri:

 

 

Per i piu’ tecnologici c’è l’ebook, che oggi riusciamo a collocarlo facilmente anche in cucina:

 

 

BUONA LETTURA A TUTTI!

Scrivi un commento