Caloriferi colorati

Scritto da Cesare Testa 03/01/2019 0 Commenti Idee,Arr. Cesare Testa,

Cari lettori del blog di Prezioso Casa, ormai l’inverno caratterizza le nostre giornate pertanto ritengo giusto dedicare spazio a un impianto divenuto, col tempo, un vero e proprio complemento d’arredo: il termosifone. Già.

Sempre più spesso, infatti, i termosifoni vengono decorati per permettere loro di integrarsi con l’ambiente e non rimanere dei semplici impianti adibiti al riscaldamento (cosa che fanno in modo eccellente).

Contrasto con le pareti, per portare vivacità nella stanza e rompere la monocromia; tono su tono, per mimetizzare un elemento che non è possibile eliminare; numerose sono le scelte per raggiungere lo scopo. Vediamo insieme quali.

 

Tonalità luminosa. Il modo migliore per valorizzare un termosifone che non si può nascondere è: scegliere una tonalità luminosa. In una cucina bianca, ad esempio, possiamo immaginare un calorifero di colore giallo. Questa tonalità non solo porterà luce, ma potrà essere ripresa anche da altri dettagli della stanza, come: quadri, orologi o utensili. Con un pizzico di blu, infine, si darà all’ambiente un’aria giovanile e fresca.

Lo stesso potrà avvenire in una cucina in stile industrial. Il giallo, infatti, si sposerà perfettamente con la tonalità dei mattoni e del ferro.

 

Come un’opera d’arte. Un calorifero rosso per ravvivare uno studio? Perché no. Qualche pennellata e il nostro termosifone diverrà una vera e propria opera d’arte che alleggerirà il tono serioso dell’ambiente. Il rosso si accompagna con successo al grigio, che ne rafforza l’eleganza.

 

Effetto materico: Spostiamoci in bagno adesso. In questo ambiente, infatti, si ricorre spesso ai colori dall’effetto materico. In casi del genere suggerisco di colorare di marrone il termosifone. Il contrasto cromatico, infatti, sarà meno evidente, inoltre vi sarà un forte richiamo alla terra, che si estenderà dal pavimento a tutte le superfici.

 

In linea con l’arredo: Perché non ispirarsi al colore di un imbottito per mimetizzare il nostro termosifone? In un ambiente living possiamo immaginare calorifero e divano dello stesso colore. Sarà divertente concedersi qualche ora di faidate, oppure rivolgersi ad aziende che, nel proprio catalogo, dispongono di termoarredi colorati.

 

Eleganza pastello tono su tono: E adesso la più classica delle proposte, ovvero un colore unico per pareti e termosifoni. Una tonalità tenue può essere considerata una soluzione evergreen di grande eleganza e della quale difficilmente ci si stancherà. Ricordiamo che si possono dipingere i classici termosifoni in ghisa o alluminio scegliendo vernici adatte e soprattutto uno smalto apposta per i radiatori, che resista alle alte temperature e agli sbalzi termici.

 

Mimetizzare con il nero: Perché non optare per il nero per mimetizzare il calorifero? Soluzione perfetta quando la stanza ha dimensioni ridotte oppure non si ha la necessità di sfruttare la luce solare. Un’altra interessante soluzione può essere quella di mimetizzarlo colorandolo di verde. Se inserito in una nicchia, il risultato finale sarà quello di una scatola uniforme che fa da sfondo all’ambiente. Un tocco di blu trasmetterà calma e ordine.

 

Anche per questa volta è tutto. Ci ritroviamo al prossimo post.