Questo sito o gli strumenti da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Leggi qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.

Come Scegliere una Porta Finestra adatta alle nostre esigenze?

Scritto da Luigi Piperno 31/03/2017 0 Commenti Idee,Arr. Luigi Piperno,

 

Tra design innovativo e tecnologia, ecco come scegliere  il modello di porta finestra adatto per casa tua.

 

 

 

 

Scegliere una porta finestra non è solo una questione di necessità, di passaggio dall’interno all’esterno, ma una vera e propria opportunità per rendere la casa più performante possibile, utilizzando in maniera diversa gli spazi, ma soprattutto l’entrata della luce che può dare tutto un altro effetto alla tua casa.Ma per poter decidere quale tipologia di porta finestra inserire, dobbiamo conoscerne le caratteristiche e capire come sfruttarle al meglio. La prima domanda da farsi è: cosa cercare in una porta finestra?

 

  1. Prestazioni tecniche
    per scegliere la finestra più adatta alle nostre esigenze, dobbiamo partire dalla tipologia di vetro che vogliamo applicare, una scelta molto importante vista la vastissima gamma di scelta che abbiamo oggi, grazie alle nuovissime tecnologie.
  2. Vetrocamera: è un materiale prefabbricato costituito da due lastre di vetro unite lungo il perimetro con un sigillante plastico, ma distanziate di almeno 4 mm, in modo da formare uno spazio d’aria da riempire con un gas ad alto potere isolante, sia termico che acustico.

 

  • Vetri basso-emissivi: sono in grado di trattenere fino al 90% del calore di un locale, evitando così la dispersione energetica. Questo processo può avvenire grazie a processi sofisticati che consentono di sfruttare al meglio la luce naturale. I vetri basso-emissivi sono consigliati nelle zone a clima particolarmente freddo.

 

  • Vetri fonoassorbenti: si tratta di vetri ad alto potere isolante dal punto di vista acustico, sono indicati nelle zone molto trafficate e affacciate sulle strade di città

 

  • Vetri assorbenti: si tratta di vetri che permettono di respingere il grande calore esterno nelle stagioni calde, senza oscurare i vetri utilizzando persiane o avvolgibili. Questi vetri assorbono l’energia del calore e a poco a poco la rilasciano verso l’esterno, non permettendole quindi di passare all’interno.

 

  • Vetri riflettenti: una pellicola particolare respinge verso l’esterno l’energia del calore che colpisce la finestra. I vetri riflettenti sono particolarmente adatti nelle aperture dei tetti, quindi in appartamenti mansardati

 

 

  • Vetri blindati: quando le dimensioni delle finestre superano i 150 cm di larghezza, è più alto il rischio di effrazioni. Per ovviare a questo rischio si può ricorrere a vetri di sicurezza, che possono essere accoppiati o temperati. I vetri accoppiati sono costituiti da due lastre incollate tra loro tramite una pellicola resistente allo strappo, che tiene legati i frammenti in vetro in caso di rottura..

 

 

  1. Sistema di apertura
    il sistema di apertura a battente è quello più utilizzato, ma ciò non significa che sia quello giusto alle tue esigenze, puoi infatti scegliere anche tra apertura scorrevoli, a pacchetto o basculanti.

 

Ante scorrevoli: se non avete la necessità di avere un completo collegamento tra interno ed esterno, le ante scorrevoli vi permettono di sfruttare la superficie luminosa del vetro nella sua interezza. Facili da aprire, il costo è legato alla dimensione del vetro; se utilizzate un’anta completamente in vetro sarà molto costosa (il vetro deve essere spesso e pesante e di conseguenza il telaio molto più strutturato), mentre se optate per un’anta con vari vetri intervallati da montanti conterrete il prezzo finale.

 

Ante a pacchetto: la massima apertura si cerca quando si vuole unire lo spazio come se fosse un continuum dentro/fuori, ad esempio se si dispone di un bel dehors. Le ante impacchettabili si aprono e scorrono fino ad una sede laterale, non si vedono se non quando le richiudete.

 

Porte basculanti: le porte finestre basculanti non son molto utilizzate perché vengono realizzate su misura e hanno un costo importante; i vantaggi di questo sistema si trovano nella completa automazione dell’apertura oltre alla scomparsa della parete vetrata.

 

  1. I materiali
    i materiali più utilizzati sono 3 e sono l’alluminio, resistente nel tempo, il legno che da grande effetto ed il pvc maggiormente usato per i suoi costi

 

 

 

 

Scrivi un commento