Come progettare una cabina armadio su misura

Scritto da Cesare Testa 26/09/2018 0 Commenti Arr. Cesare Testa,

Cari lettori del blog di Prezioso Casa, state rimodernando la camera da letto e volete rivedere gli arredi? Bene, forse è arrivato il momento di inserire nell’ambiente la tanto desiderata cabina armadio.

“È possibile realizzare una cabina armadio in un piccolo ristretto?” vi chiederete. Sì, è la mia risposta immediata. Purché si abbia l’idea giusta.

Sfatiamo un mito: non è necessario avere chissà quale spazio per realizzare una cabina armadio, la cosa fondamentale è mettere in pratica qualche trucco che ci consenta di ottimizzare gli spazi. Sotto coi consigli.

 

Valorizzare le peculiarità della stanza: Nel caso in cui disponeste di una camera matrimoniale lunga e stretta potreste posizionare il guardaroba fronte letto. La presenza di nicchie e rientranze si rivelerà preziosa per ricreare un piccolo armadio a muro. Basterà attrezzarlo con ripiani, cassetti e, nel caso, ante a battente. Un sottoscala o un ripostiglio potranno diventare un alternativo guardaroba per vestiti e scarpe. Altresì dovrete sfruttare lo spazio in altezza per occupare tutto il volume a disposizione.

 

 

Ricordate sempre che , per essere comoda, una cabina armadio deve essere profonda almeno 120 cm, di cui 60 per l’attrezzatura standard e altri 60 per il passaggio. La lunghezza invece può essere libera e calcolata in base alle esigenze.

 

Come attrezzarla? Una volta trovata la posizione, dovrete pensare agli interni e a come organizzare lo spazio. Innanzitutto: quali sono le vostre necessità? Valutate con attenzione quante giacche e maglie, vestiti e scarpe, borse ed accessori saranno sistemati all’interno della cabina. Inventariati gli indumenti, procuratevi l’attrezzatura giusta per collocarli nello spazio a disposizione. Fatevi guidare, più che mai, dalla praticità: scarpe, borsette e altri accessori di piccole dimensioni saranno stipabili in elementi profondi al massimo 40 cm; giacche e vestiti andranno appesi in moduli alti 150 cm circa, mentre nella parte bassa potrete collocare cassettiere freestanding o cassetti da agganciare alla struttura. Qui potrete inserire intimo, piccoli indumenti e t-shirt. A loro volta i cassetti potranno accogliere dei divisori per sistemare gli accessori.

 

 

La scelta dei carrellini contenitivi, da spostare da una parte all’altra del vano, si rivelerà ottima e non dimenticate di dotarvi di uno sgabello per raggiungere le parti più alte dell’armadio o, come alternativa, inserire un pratico appendiabiti saliscendi, che funga da ascensore dell’armadio. Scatole colorate, bauli e vecchie valigie saranno preziosi tanto dentro quanto fuori la cabina.

Dulcis in fundo l’illuminazione. Faretti a soffitto, strisce Led sottomensola o piccole lampade da agganciare al mobile saranno perfette per far luce sulla vostra piccola cabina armadio.

 

Anche per questa volta è tutto. Appuntamento al prossimo post.