Questo sito o gli strumenti da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Leggi qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.

I 6 colori più trendy del 2018

Scritto da Chiara Civitillo 15/01/2018 0 Commenti

Dimenticate le cinquanta sfumature di grigio. Non fraintendetemi, giammai mi sognerei di rovinare i sogni di milioni di lettori e lettrici, tuttavia il 2018 non sarà l’anno del nero. O meglio, non solo del nero. Già perché, a quanto pare, durante l’anno appena cominciato sarà l’Ultra Violet, nominato Colore Pantone dell’anno, una delle tonalità in grado di dare stile e personalità a un ambiente.

D’accordo con gli altri architetti di Prezioso Casa, riteniamo che l’Ultra Violet rientri in quella categoria di toni caldi, corposi in grado di creare empatia con l’ambiente e che, di fatto, aprono a una riscoperta del neutro (mai completamente finito in disuso). Il color Toast è senz’altro la novità. Tiene botta il rosa crema e s’impone il verde pastello (in questo caso il concetto di evergreen calza a pennello) e il blu notte, scelta irrinunciabile per molti.

A queste quattro tipologie di colori, da “testare” in tutti gli ambienti della casa, si aggiungono due tonalità decisamente nuove e, per citare Andy Warhol, decisamente cool: il Chili Oil, un rosso che ricordi, già durante la pronuncia, il peperoncino, e appunto l’Ultra Violet.

 

Rosa crema

A decretare il successo di questa tonalità sono i millenials, quella generazione nata dopo il 1980 che comincia a imporre il proprio concetto di vivere uno spazio anche attraverso il colore. Il rosa crema è una sfumatura di rosa che, sempre più spesso, caratterizza o personalizza un’abitazione.

 

 

 

Questa tonalità è in grado di richiamare il calore della pelle e quello del legno. Sposandosi perfettamente col grigio e col marrone, coccola l’occhio umano, restituendo luminosità. Inoltre l’impatto estetico è notevole, soprattutto scegliendo legni chiari per l’arredamento.

 

 

 

 

Color Toast

Potrebbe storcere il naso più di uno, nominando questo colore. Gli stessi che resteranno a bocca aperta non appena vedranno l’impatto che ha questa tonalità sull’ambiente. Il nome Toast si deve al mondo dell’estetica.

 

 

Si usa questo termine, infatti, per identificare una tonalità a metà fra il color miele e il color caramello. Una gradazione di marrone (ci perdonino i cultori della bellezza, ma tant’è) che accarezza l’ambiente rendendolo accogliente. Forte della sua delicatezza cromatica, Toast sembra avere tutti i requisiti per diventare il nuovo colore neutro per completare qualsiasi ambiente, dal zona living alla quella notte.

 

 

 

Verde pastello

Intramontabile. Solo così può essere definita questa gradazione di verde che, ormai da anni, vede nel richiamo alla natura un vero must in termini di arredamento. Inoltre è una delle tonalità più utilizzate per quello che viene definito il “caldo minimalismo”, una corrente di pensiero affermatasi negli ultimi anni.

 

 

A differenza dell’anno appena trascorso, il verde pastello di quest’anno si avvicina ai toni della salvia e del sedano e si sposa perfettamente con il concetto di vintage e contemporaneo. La chicca sta nell’arredo in stile anni ’50 con cromature in rame o dorate.

 

 

 

Chili Oil (o rosso peperoncino)

Forti del motto “anche il cibo è arte”, questa tonalità deve il proprio nome alla coppetta di salsa oleosa a base di peperoncini. Colore forte e dotato di grandissima personalità, il Chili Oil nasce dalla fusione di rosso scarlatto e arancione.

 

 

Perfetto, il suo utilizzo, per dare nuova vita allo stile etnico o per concepire in maniera completamente diversa scale, ingressi o disimpegni. Ma la vera natura di questa tonalità è rivoluzionaria, pertanto apertura massima alla sperimentazione.

 

Blu notte

Non passa mai di moda questo colore. Vera e propria garanzia di anche per il 2018, al punto che stilisti di fama internazionale hanno lavorato secondo il concetto di “blue is the new black”.

 

 

Una tonalità capace, come poche, di rendere elegante qualsiasi ambiente e, soprattutto, donargli carattere.

 

 

Ultra Violet

Tutti in piedi per il Color of the year 2018. Con merito questa tonalità, a metà fra il color orchidea e il color lavanda, s’impone come rivelazione dell’anno appena cominciato. 

 

 

Perfetto per personalizzare gli spazi, col quale è possibile realizzare quasi un lavoro sartoriale, e per creare i giusti contrasti.

 

 

Adottato dagli stilisti più celebri, riesce a rendere forti gli ambienti regalando loro un pizzico di sofisticatezza.