Questo sito o gli strumenti da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Leggi qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.

Stupisci tua moglie : ordine in dispensa!

Scritto da Gaetano Autieri 24/05/2017 0 Commenti Idee,Arch. Gaetano Autieri,

 

 

Il cibo è legato alla nostra salute e al benessere di tutta la famiglia. Ecco alcune dritte per prendersi cura della dispensa. Se siamo quello che mangiamo, la dispensa è lo specchio dell’anima?

Scopriamo alcuni consigli utili per tenerla ordinata:

 

 

Less is more
Con dispensa intendo tutti i prodotti alimentari che non devono stare al freddo in frigorifero o in freezer Come sempre quando si tratta di organizzare uno spazio in casa secondo me vige la regola del less is more, quindi non siate accumulatori seriali di cibo, ma procuratevi le giuste quantità in base al numero di componenti della vostra famiglia. In generale due confezioni sono sufficienti così da non rimanere senza nel momento in cui consumate un prodotto, ma molto dipende anche dalle vostre abitudini alimentari e da quanto frequentemente vi recate al supermercato.

Una lavagna su cui appuntare i prodotti da rifornire sarà un alleato prezioso e ricordatevi di portare sempre avanti negli scaffali i prodotti più vecchi e di riporre dietro quelli appena comprati, così da evitare di far scadere gli alimenti.

 

 

 

Mai più senza
La lista di ingredienti che non possono mancare in dispensa può essere utile soprattutto a chi è andato a vivere da solo da poco e non ha ancora le idee chiare su cosa conviene tenere sempre a disposizione in cucina per far fronte a ogni evenienza ma anche a chi vuole imparare a mangiare sano.

Pasta, sale fino, sale grosso, zucchero(meglio se di canna o di cocco e comunque va usato con parsimonia), due tipi di olio (extra vergine e uno più leggero per friggere o meglio ancora l’olio di cocco), aceto (di vino, balsamico o di mele a seconda dei gusti), farine (in questo caso siete liberi di abbondare soprattutto in varietà perché è solo un bene per la vostra salute, che siate o no celiaci), lievito (per dolci o per pizza),qualche stecca di vaniglia, cannella e tutte le spezie che vi piacciono (ma anche quelle che non vi piacciono, perché fanno bene e piano piano potreste imparare a usarle).

 

 

 

Cibi in scatola
Per quel che riguarda lo scatolame la considerazione è che una volta ogni tanto va bene consumare cibi in scatola: sono pratici e risolvono la vita, ma non abusatene! Teneteli giusto per situazioni d’emergenza in cui non avete l’alternativa fresca e avete poco tempo per cucinare.

Non mancheranno quindi pomodori pelati, tonno o sgombro (da consumare con moderazione perché, come tutti i pesci di grossa taglia, non sono sanissimi) e qualche varietà di legumi (lenticchie, ceci, piselli, fagioli…) che però è molto meglio se tenete anche secchi.

 

 

 

Per i nostri amici animali
Naturalmente in caso viviate con cani, gatti, criceti, canarini o qualunque altro animale domestico dovrete pensare a non far mancare nulla. Anche per loro è importante godere di un’alimentazione varia e completa.
La regola importante è quella di ricordarvi di riassortire il cibo man mano che lo consumano, così come la sabbia per la lettiera o qualunque altro tipo di prodotto abbiano bisogno e che immagino non vorrete fargli mancare.

 

 

 

Per il resto il consiglio migliore che posso darvi è di tenere in bella vista tutto ciò che meglio fa alla vostra salute e lontano dagli occhi i cibi meno salutari così da cadere meno in tentazione.

….e voi, come organizzate la vostra dispensa? Raccontateci.

 

Scrivi un commento