Casa Ferrigno

Scritto da Stanislao Catarcio 21/05/2018 0 Commenti Idee,Le case prezioso,Arch. Stanislao Catarcio,

Scrivere la storia nella storia. Cari lettori del blog di Prezioso Casa permettetemi questo gioco di parole per raccontarvi una delle ultime esperienze che ho vissuto: arredare casa Ferrigno, uno dei più celebri artigiani presepiali al mondo.

 

 

 

 

 

Siamo a Napoli, nel pieno centro storico, in un appartamento di 80 mq all’interno di un contesto nel quale la storia, quella napoletana, convive con la modernità. In una città sempre più cosmopolita che guarda al passato e parla al futuro erano necessari: gusto, design e ricerca del dettaglio.

 

 

 

Dopo un’attenta riflessione, in compagnia dei proprietari, abbiamo optato, per le pareti e i soffitti, per uno stile totalwhite. Il candore delle superfici, infatti, avrebbe permesso di valorizzare i meravigliosi pezzi antichi – nessuna foto potrà mai rendere giustizia a questi capolavori una volta osservati dal vivo – e tradizionali del barocco napoletano. Inoltre, la scelta del bianco ben si sarebbe sposata con i vari elementi di design disposti sapientemente nello spazio.

 

 

 

 

Il dialogo con gli interlocutori è stato vivo e costante, tra proposte dall’una e dall’altra parte, alla maniacale – con l’accezione più positiva che si può dare a questo termine – cura di ogni angolo dell’appartamento.

La casa si è trasformata in un’enorme scenografia, non solo da ammirare ma anche e soprattutto da vivere. Ecco perché ha riscosso consensi la proposta di realizzare soluzioni smart, ovvero un arredamento intelligente che permettesse di valorizzare gli spazi. In questo caso, pieno merito alla nostra falegnameria che ha realizzato arredi e complementi su misura, dalla cameretta alle cabine armadio, passando per i copritermosifoni.

 

 

 

 

Ogni centimetro è stato sfruttato in maniera intelligente affinché lo spazio regalasse un piacevole senso di comodità ed eleganza e non restituisse l’immagine di un ambiente soffocante. L’esempio di questa sapiente interpretazione del concetto di spazio intelligente è stata la cameretta. Dietro le pareti cerulee, altro colore scelto con grande attenzione, sono state inserite delle armadiature a scomparsa: ogni anta è diventata così un contenitore. Nulla, in pratica, è stato lasciato al caso.

 

 

 

 

 

 

 

 

Appena qualche minuto fa ho ricevuto le foto e ho sentito l’esigenza di condividere con voi lettori il piacere di questo risultato. Una casa arredata in maniera sartoriale – concedetemi questo termine – che ha regalato ai nostri clienti la possibilità di realizzare tutto quello che avevano sempre desiderato.