Soffitto in cartongesso

Scritto da Giuseppe Conte 02/01/2019 0 Commenti Idee,

Soffitto in cartongesso

 

Cari lettori del blog di Prezioso Casa torniamo a parlare di cartongesso e dei milleuno modi per utilizzarlo. Stavolta, ad esempio, lo utilizzeremo sul soffitto.

Ricordiamo che il cartongesso è versatile e veloce da installare, consente di nascondere strutture e impianti con forme che diventano elementi di arredo, specialmente se valorizzate da una illuminazione ad hoc. Considerato ormai un moderno abbassamento del soffitto, val la pena ricorrere a questa soluzione in case con stanze di una certa altezza. Vediamo come e perché voler ribassare il soffitto con il cartongesso.

 

Soffitto con faretti: Se è necessario abbassare un soffitto troppo alto, l’ideale è realizzare una controsoffittatura con dei faretti istallati a distanza regolare per una piacevole illuminazione diffusa.

 

Cucina: Spostandoci in cucina possiamo pensare a un’illuminazione diretta sul piano di lavoro e nelle zone di maggiore utilizzo. Grazie al cartongesso, infatti, sarà possibile studiare un volume per contenere i faretti alla giusta altezza, magari lasciando a vista il resto del soffitto.

 

 

Colori alternati: Un gioco di alternanze di colori, sistemati lungo una struttura in cartongesso bianca, può essere un’ottima soluzione per valorizzare dei soffitti alti: in questo modo non si percepirà più l’altezza eccessiva del soffitto ma piuttosto l’elegante alternanza tra colore e controsoffitto.

 

Volumi retroilluminati: L’alternanza, oltre che cromatica, può essere legata ai volumi. Immaginiamo quindi delle porzioni – in cartongesso – ribassate di varia altezza con piccole porzioni prive di contro soffittatura. Si creerà così un gioco di luci e ombre, accentuato dall’installazione di una retroilluminazione ad effetto diffuso, ideale per il soggiorno o la zona tv.

 

Ribassato e rivestito in camera: Spostandoci in camera da letto ecco un’altra idea originale: ribassare la porzione di soffitto in corrispondenza del letto, rivestendola poi con tessuto o carta da parati così da creare un piacevole effetto alcova.

 

Un quadro a soffitto: Un altro modo interessante di focalizzare l’attenzione sul soffitto è: trasformarlo in un quadro gigante. Sarà necessario installare una cornice ribassata in cartongesso su tutti i lati del soffitto e realizzare una pittura murale al centro. Saranno necessarie, inoltre, una doppia serie di luci incassate nel cartongesso di cui una indirizzata in basso, per illuminare la stanza, e l’altra verso l’alto per dar luce al soffitto.

 

 

Curve morbide: Dulcis in fundo spazio alla creatività. Grazie a dei supporti metallici speciali, infatti, si potranno realizzare anche curve a disegno variabile in grado di creare forme morbide e sinuose per nascondere le canalizzazioni dell’impianto di condizionamento o semplicemente per disegnare un soffitto unico per l’ambiente.

 

Anche per questa volta è tutto. Ci ritroviamo al prossimo post.