domenica open

Vai ai contenuti

Menu principale:



Arriva il weekend

delle novità’!

Sabato 29 e Domenica 30
siamo aperti fino alle 20 con orario continuato
per mostrarvi tutti i nuovi arrivi in vetrina!

Accomodatevi nell’area divani
innamoratevi dello stile shabby industrial
sentitevi già a casa nello spazio Veneta cucine più innovativo al mondo.




Se Vuoi saltare la fila

ed assicurarti un arredatore libero
segnala subito la tua presenza al negozio nel form qui sotto












 arredamento completo
 cucina
 divani
 soggiorno
 complementi
 camera
 cameretta
 tendaggi
 oggettistica e tappeti
 garden
 office


Do il consenso per attività di marketing ( promo, eventi, offerte)
Non do il consenso per attività di marketing ( promo, eventi, offerte)

Do il consenso per le finalità di trattamento di cui alle lettere a), b), c) e d)
Non do il consenso per le finalità di trattamento di cui alle lettere a), b), c) e d)
Informati su come trattiamo i tuoi dati.

Alla seguente prenotazione seguirà un contatto da parte della nostra direzione vendite
con conferma, data e orario di appuntamento.



............................................................................................................................


A COSA SERVE LA PRENOTAZIONE?

A metterci nelle condizioni di garantirti la miglior consulenza possibile.


1. Sappiamo già in anticipo del tuo arrivo in negozio e di ciò di cui hai bisogno, quindi possiamo affiancarti l'architetto che meglio risponde per caratteristiche alle tue esigenze.


2. Possiamo organizzare per tempo la consulenza e dedicarti il giusto tempo per ascoltarti, scegliere con te i prodotti che preferisci, e realizzare gratuitamente un progetto 3d, addirittura farti indossare un visore per vivere l'esperienza "Real" della progettazione. Sensazionale!


3. Possiamo venire a casa tua e vedere da vicino gli spazi e la luce, cosi da poterti disegnare gratuitamente la soluzione migliore per arredare la tua casa. E non è importante avere le misure, se ancora non hai suddiviso gli ambienti, li disegniamo noi, niente di più facile!



 
FAQ - LEGGI LE DOMANDE FREQUENTI CHE CI PONETE

Cosa fa Prezioso Casa? Prezioso Casa non è un mobilificio. È un’azienda di consulenza con una mission precisa: trasformare  l’abitazione da luogo in cui si vive in ambiente da vivere.
 
 
Perché prendere un appuntamento? Per garantirsi la possibilità di visitare gli Expo del nostro showroom seguiti da un consulente. Un professionista del settore in grado di suggerire la soluzione più giusta per soddisfare le aspettative del cliente.
 
 
Si possono visitare gli Expo di Prezioso Casa pur non prendendo un appuntamento? Certo. Tuttavia suggeriamo sempre di muoversi in negozio accompagnati da un consulente per chiarire qualsivoglia dubbio.
 
 
Al momento il cliente non la metratura esatta degli ambienti. Non sarebbe meglio visitare gli Expo da soli? Al contrario. Una situazione del genere – che affrontiamo molto spesso – permette ai nostri arredatori di realizzare un progetto architettonico che preveda: la disposizione degli ambienti (giorno, notte, cucina e servizi) e gli attacchi per energia elettrica e servizio idrico.
 
 
E se al lavoro sul progetto ci fosse già un architetto? In quel caso i nostri consulenti instaureranno un dialogo proficuo con il professionista che sta progettando casa, col chiaro interno di offrire le soluzioni migliori a qualsiasi esigenza.
 
 
C’è la possibilità che un consulente visiti l’abitazione del cliente? Certo. Il nostro primo passo, fondamentale, per arredare casa è visitare l’ambiente. L’intento è quello di valutarne le potenzialità e suggerire le soluzioni migliori dal punto di vista: stilistico, cromatico e per quel che concerne la scelta dei complementi.
 
 

L’appuntamento con un arredatore sottintende la necessità di acquistare? Assolutamente no. Quel che vogliamo è offrire una consulenza per stimolare la vostra immaginazione. La casa che avete sempre sognato può diventare una realtà. A vender mobili sono bravi tutti. Aiutare i clienti nella scelta migliore è ciò per cui lavoriamo da sessant’anni.




 
Torna ai contenuti | Torna al menu