Come scegliere il soggiorno perfetto

Scritto da Imma Pinto 09/07/2019 0 Commenti Giorno,Idee,Arr. Imma Pinto,

Cari lettori del blog di Prezioso Casa, oggi parliamo del soggiorno. Non più, semplicemente, il cuore della casa, ma un vero e proprio biglietto da visita.

È, infatti, l’ambiente in cui trascorriamo più tempo, in cui incontriamo amici e parenti, dove ci godiamo un po’ di relax. Un posto, insomma, nevralgico e nient’affatto semplice da arredare. Ecco, pertanto, qualche pratico consiglio per ottenere degli eccellenti risultati.

 

 

Prima il tappeto: Cominciare dal tappeto è, nonostante sembri strano, il modo migliore per arredare un soggiorno. Il tappeto, infatti, segna lo spazio entro e attorno al quale troveranno posto le sedute e gli arredi accessori, creando uno spazio molto definito all’interno del quale organizzare tutti gli elementi. Inoltre, i tappeti possono fungere da punto focale quando in contrappunto allo stile degli altri arredi. Una dritta: evitate i tappeti piccoli rispetto alle proporzioni della zona relax. Il motivo è duplice: un tappeto grande conferisce importanza all’intero ambiente. Inoltre, è buona norma che chiunque sieda sul divano vi poggi sopra i piedi.

 

 

Poi il divano: Non v’è soggiorno senza un divano. Di solito è la prima cosa che si acquista, pertanto definisce nettamente l’arredamento. Prima di scegliere il modello, però, meglio valutare prima le misure. Il divano, infatti, deve avere dimensioni proporzionate alla stanza ed è necessario evitare i modelli oversize anche quando lo spazio abbonda. In questo caso, meglio scegliere due divani più piccoli per definire meglio la zona relax.

 

 

Adesso poltrone, sedie e sgabelli: Se abbiamo scelto un divano comodo ma non ingombrante, possiamo completare la zona conversazione e tv con poltrone o sedie, ovvero elementi che arredano ma si rivelano pratici per accogliere gli ospiti.

In caso di poco spazio, invece di due poltrone in pendant col divano, puntiamo su delle poltroncine o delle sedie recuperate da arredi di famiglia che doneranno all’ambiente calore e personalità.

 

 

Aggiungiamo un tavolino: Senza dubbio, il tavolino è uno degli elementi imprescindibili per arredare un salotto. Oltre alla praticità di un piano d’appoggio, potremo caratterizzare l’ambiente, dando personalità alla stanza. Le mie dritte sono: scegliere un modello che sia in accordo con il resto dell’arredamento o che spezzi con esso e preferire sempre un modello basso. Non cozzerà col divano e sarà più pratico per poggiarvi sopra libri, vasi e quant’altro.

 

 

Tavolini laterali? Perché no: Insieme al tavolino frontale, proviamo a metterne uno, ma pure due, di fianco al divano. I tavolini laterali, alti più o meno quanto i braccioli del divano, divengono un ottimo complemento e rendono il soggiorno completo oltre che alla moda. Inoltre sono ottimi per poggiarvi lampade che arredano e aggiungono luce d’atmosfera all’ambiente o funzionale per la lettura.

Luce ad hoc: Non mi stancherò mai di ribadire quanto sia importante l’illuminazione in ogni ambiente della casa. In soggiorno, oltre alla luce generica, a soffitto o parete, è bene aggiungere lampade da appoggio sui tavolini o anche da terra, nei pressi del divano. Otterremo un’illuminazione addizionale: morbida e tenue, per creare atmosfera e predisporre al relax, diretta e orientata per facilitare la lettura o il lavoro in un ambiente comodo, come il divano. Lampade e piantane, inoltre, aggiungeranno charme al vostro arredamento.

 

 

Arte alle pareti: Nell’arredare il soggiorno, guai a dimenticarsi delle pareti. Effettuata la scelta di divani, poltrone e tavoli, preoccupiamoci di cosa affiggere alle pareti. Quadri e fotografie rappresentano un modo per completare lo spazio, facendo sempre attenzione alle dimensioni della stanza e ai colori, così che queste opere diano l’impressione di essere la naturale conclusione di un percorso di personalizzazione dell’ambiente.

 

Tende: C’è chi le ama e chi le odia, ma le tende sono un indiscutibile elemento funzionale dal grande valore estetico. Non pochi pensano che una casa senza tende sia nuda. Ergo, interveniamo nel design di un soggiorno e facciamo la differenza. Nel nostro showroom troverete una vastissima selezione di tipi e tessuti e dalle infinite soluzioni estetiche. Ognuno troverà quella più adatta al proprio living. Ricordiamoci sempre che le tende devono essere in accordo con lo stile dell’arredamento.

 

 

Complementi e accessori: Avviamoci alla conclusione di questa esperienza. Abbiamo scelto e posizionato tutto ciò che renderà unico il nostro e accogliente salotto. Ora aggiungiamo quel tocco in più che esprima la nostra personalità. Cosa? Oggetti, utili e non, che sceglieremo in base ai colori, allo stile del stanza, ma pure secondo la nostra personale inclinazione. Via libera quindi a: cuscini, vasi e soprammobili con cui concludere la nostra opera personalizzando la stanza.

 

Una parentesi green: Non sottovalutiamo, cari lettori, il valore delle piante, un elemento vivo in grado di dare calore all’ambiente. Sarà molto semplice trovare quelle che fanno al nostro caso, sia per dimensioni e colori, sia per le specifiche condizioni di luce che caratterizzano la stanza. L’importante è riservare loro la giusta collocazione e prendersene cura.